Le donne del vino della Toscana si incontreranno domani, mercoledì 3 febbraio 2016, nella sede di lavoro della presidente toscana, Antonella D’Isanto dell’azienda agricola “I Balzini” di Barberino per parlare degli eventi in programma per il 2016 ma anche della necessità di un costante aggiornamento volto alla crescita aziendale. Un 2016 ricco di impegni che vedrà ai vertici nazionali dell’associazione Donatella Cinelli Colombini un faro per tutte le donne del vino.

Antonella D’Isanto è donna del vino per passione, quella passione che tutte le socie trasmettono al loro prodotto, ed è convinta che nelle cantine toscane le donne possano portare competenze e capacità innate. In un mondo ancora dominato dal genere maschile, soprattutto dei ruoli di rilievo, le donne del vino dimostrano ogni giorno di avere i titoli e le carte in regola per poter prendere decisioni chiave ad ogni livello.

L’incontro di domani  sarà da un lato un momento di approfondimento per aiutare le imprenditrici del settore vinicolo a conoscere meglio i mercati esteri e  dall’altro metterà in evidenza l’attenzione spiccata alla solidarietà.  Tra i tanti eventi in programma per questo 2016 sul territorio non sarà sottovalutato il modo di interpretare il vino al femminile, dando spunti interessanti su come scegliere un vino o come servirlo in tavola.

“Inoltre -Racconta Antonella “stiamo anche definendo i dettagli di un’asta benefica di bottiglie speciali per raccogliere fondi a favore di un’associazione onlus del territorio. Infine, insieme agli avvocati Serena Linopanti e Marco Giuri dello studio legala Giuri, esperti del settore vitivinicolo, organizzeremo un convegno sull’internazionalizzazione delle imprese, per ricordare alle socie come approcciarsi ai mercati esteri e come tutelare il proprio marchio fuori dai confini nazionali”.

Roberta Capanni