Sabato 7 e domenica 8 maggio torna l’appassionante gara di regolarità classica per auto d’epoca, che si svolge sulle strade che hanno reso storico il Circuito Stradale del Mugello. Questi i numeri dell’evento: 190 chilometri di tracciato, 6 (CO) Controlli Orari, 97 (PC) Prove Cronometrate – di cui 6 all’interno dell’Autodromo del Mugello – con pressostati di precisione, 2 (CI) controlli a timbro, 70 auto da corsa o sportive ammesse.

La manifestazione è organizzata dalla Scuderia Biondetti in collaborazione con ACI Firenze e Mugello Circuit. Possono partecipare alla gara auto immatricolate o in produzione fino al 31 dicembre 1970. Le auto devono essere in perfette condizioni tecniche ed estetiche. La gara di regolarità classica non è competitiva, pur svolgendosi in parte su strade chiuse al traffico: verranno premiati gli equipaggi che sapranno avvicinarsi maggiormente al tempo dato dall’organizzatore.

Sabato 7 tra le 16 e le 19 si svolgeranno le verifiche sportive, che continueranno domenica 8 tra le 8 e le 9.30. Alle 10.30 di domenica partenza dall’Autodromo dove le vetture rientreranno alle 18. Alle ore 20.45 a Palazzo dei Vicari di Scarperia, la premiazione.
Alcune curiosità:

– Saranno presenti eccezionali auto anteguerra.
– Sarà possibile ammirare alcune bellissime auto classiche della Scuderia Biondetti, tra cui Bugatti, Alfa, Aston Martin, il 14 e 15 maggio al Gran Premio Storico di Montecarlo. Tra queste l’Alfa 1750 SS “Red truffle” di Marco Masini, auto che nel 29 fece il giro record a Montecarlo.
– 30 vetture di modelli dopo il 1970 possono partecipare al Mugello Tribute, in concomitanza con la rievocazione storica del Gran Premio del Mugello.
– Nel fine settimana del 7 e 8 maggio nei dintorni dell’Autodromo del Mugello, Palazzo dei Vicari ospita la mostra mercato del vino ‘Scarperia Wine’; in cui verranno presentati e degustati vini del Mugello.
– Domenica 8 maggio nel centro storico di San Piero a Sieve si svolgerà ‘Estemporanea’, mostra d’arte, eventi e performances in San Piero.
Il fine settimana offre molti eventi a tutti gli appassionati che celebreranno la figura di Clemente Biondetti, uno dei più amati e rappresentativi piloti italiani del periodo a cavallo della seconda guerra mondiale. “Il segreto di Biondetti? Dopo ogni vittoria si ritira in un angolo come un francescano perché odia le parole e i commenti. È insomma l’asso più modesto del mondo.”  Enzo Ferrari

Sono disponibili ulteriori informazioni sul sito della Scuderia Biondetti:http://www.scuderiabiondetti.it/

Facebook Instagram