Premio europeo “Bemereriti del turismo e dell’ospitalita’” conferito all’artista contemporanea Arianna Greco “for outstandingservices in the field of tourism and hospitality”. Nell’ambito del 19th International Tour Film Festival.

Arianna Greco è una giovane Artista leccese e si deve a lei l’invenzione di una nuova forma pittorica battezzata “Arte Enoica”.
Niente olii tradizionali o più moderni acrilici, ma vini. Dai salentini Negroamaro e Primitivo per i toni forti scuri, ai bianchi paglierini della Valle d’Itria per i colori tenui, riuscendo ad amalgamare tali nettari e renderli, da gustosi per la gola, vere opere d’Arte duratura nel tempo.
Un’Arte, quella Enoica, con la quale Arianna Greco, partendo dal Salento, ha meravigliato, e incantato amatori e critici in Italia e all’Estero, inserendosi così nel filone del Turismo Culturale che affascina milioni di persone. Fra i tanti successi internazionali ospite del Golden Tour a Mosca e a San Pietroburgo, la Performance in Brasile dove ha rappresentato l’Italia ad Encontro de Vinhos 2016, quelle ad Hong Kong e non ultima in Italia al Vinitaly 2016.
E il 12 novembre 2016 a Solin, in occasione della 34a Edizione dei Premi Europei per il Turismo che si svolgono in Croazia, nell’ambito del 19th International Tour Film Festival, l’Artista di Porto Cesareo (LE) riceverà l’importante riconoscimento internazionale di Benemerita del Turismo Culturale.
Il prestigioso riconoscimento è destinato a coloro che si sono distinti nel comparto del turismo ai vari livelli ed ha avuto per il passato varie personalità come il francese Paul Bocuse e l’italiano Gualtiero Marchesi per la Gastronomia; il regista italo-polacco Zanussi e Franco Zeffirelli per i documentari turistici; le città di Lecce, Cracovia, Noto, S. Gimigliano, la Valle dei Trulli ed altre per il Turismo Culturale; vini come Montalcino, Bianco Locorotondo, Negroamaro, Primitivo di Manduria ed altri, presidenti, dirigenti, assessori di Enti nazionali, regionali e internazionali di promozione turistica, come l’Unione delle Camere di Commercio di Vienna, la Borsa abruzzese “Ecotur”; giornalisti della stampa specializzata ed altri.
Lo ha deciso il Comitato Europeo del Premio presieduto dal giornalista italiano Antonio Conte, con la direzione di Voiko Plestina, su proposta di Cosimo Durante Presidente del GAL Terra d’Arneo.