Il 15-16 e 17 luglio 2016 in concomitanza con il Concorso d’eleganza per Automobili “Alla corte dei Medici” che in piazza Pitti a Firenze  radunerà oltre trenta automobili di altissimo livello, Camet (Club Auto Moto d’Epoca Toscano)  permetterò di ammirare altre 100 auto bellissimi ed eleganti  tra il 1930 e il 1980 di proprietà dei soci Camet. Firenze sotto le stelle”  ovvero la VIII edizione  di un evento unico atto a far sognare gli appassionati di vecchi motori e non solo.

Le auto arriveranno in corteo nel primo pomeriggio e resteranno sullo sfondo di uno dei più bei palazzi fiorentini  fino alle 22.30. La storia dei concorsi d’ eleganza a Firenze affonda le radici nei primi del ‘900 quando Firenze, insieme a Milano e Torino era una delle città dove circolavano più automobili ( circa 150). L’Automobile Club di Firenze chiamato allora Club Automobilistico Fiorentino era molto arrivo e dal 1903, anno della fondazione, aveva  dato vita a molti eventi come gare, gite turistiche,  concorsi ed era uno dei più attivi d’Italia.  Il primo Concorso d’eleganza per automobili  denominato “Corso dei Fiori”  si svolse nella primavera del 1903 alle Cascine in occasione della visita del Re Vittorio Emanuele III  e della Regina Margherita a Firenze. Vinse  l’automobile Florentia del Duca Leone Strozzi Amministratore Unico della celebre marca automobilistica fiorentina  e la regina acquistò l’ultimo modello prodotto dalla casa! I concorsi proseguirono ma fu nel 1948  che l’attivissimo Club fiorentino  organizzo la prima edizione del “Consorso D’eleganza per Automobili” che si svolge a Boboli con 46 vetture.giardino-di-Villa-Fagan-Firenze-

“Firenze sotto le stelle”  e Firenze salutanon il ritorno del suo “Concorso d’eleganza”  che è stato reso possibile da realtà del territorio  come la Banca di Cambiano che è molto attenta a valutare i progetti  che possono portare grande valorizzazione al territorio. Con l’antica banca di Cambiano  (fondata nel 1884  e ora la più grande e patrimonializzata tra le banche di credito cooperativo della Toscana) anche la Invest Banca S.p.A. supportate da Stefano Ricci e Primaprint.

La giuria di specialisti il 15 e il 16 luglio valuterà le vetture iscritte al concorso sulla base dei paramenti estetici, tecnici e dinamici. Ogni proprietario, come ha ricordato in conferenza stampa Corrado Lopresto , architetto e imprenditore milanese collezionista di auto d’epoca fin dall’età di 18 anni ( la sua prima auto  una balilla) ha una passione particolare per il restauro delle proprie auto ma non tutti lo portano avanti nello stesso modo cioè con una ricerca storica seria e un ripristino dei materiali meticoloso.  Le auto di Lopresto, che ha orientato la sua collezione su auto rare, prototipi e pezzi unici italiani e sulla ricerca di auto con numero di telaio 0001 sono capaci di affascinare tutti e non è un caso se spesso nei concorsi  la categoria “Best of Show” nei concorsi viene vinta dalle sue auto.

Tra le altre categorie di premi la “Coppa città di Firenze” assegnata dal Comitato d’Onore in base ad elementi stilistic che possono richiamare Firenze;  “la coppa Fiamma Breschi” per categoria Ferrari  destinata alla Ferrari più elegante; la Coppa assegnata da un Referendum pubblico, quella “best of show vetture Anteguerra” e “Best of Show Anteguerra” e “Rolls Royce” .

La sera del 16 luglio  anche un altro momento di festa  per gli ospiti e gli iscritti all’evento con un cocktail dinner nel Cortile della Meridiana a cui seguira nel Cortile dell’Ammannati  uno speciale appuntamento con la Traviata di Giuseppe Verdi esguita dall’Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretto dal Maestro Fabrizio Maria Carminati.. Tutto  anche in valore di ANT ( Associazione Nazionale Tumori e Compagnia  di Babbo Natale.

Roberta Capanni